Albo e Ordine – news

judge-1587300__340

News in tempo reale

 

 Care/i Colleghe/i,

L’emanazione del primo Decreto Attuativo del DDL Lorenzin è un fatto molto importante perché  attua la normativa vigente e permette la cosa più importante per noi, ovvero la costituzione dell’Albo del Logopedisti iscritti al relativo Ordine, Senza di questo non si poteva partire con quella che definiremo “grande operazione” culturale e professionale per la implementazione e costituzione del nostro Albo. Cosa succede ora? Se leggete bene il Decreto, in particolare l’art. 5 si prevedono norme transitorie dove le Associazioni Maggiormente Rappresentative come la FLI, avranno un ruolo di facilitatori  e di responsabilità per l’istruttoria per la composizione dell’Albo per la valutazione degli iscritti (Art. 5 Norme transitorie comma 2 e 3).

Possiamo affermare che la nostra cultura di responsabilità e di garanzia della qualità professionale, sta avendo un grande riconoscimento da parte della comunità professionale in quanto siamo un punto di riferimento per moltissimi Logopedisti che si sono già iscritti nel 2018, a tutti gli altri, consigliamo di prendere consapevolezza del cambiamento epocale e di richiedere informazioni quanto prima per ottemperare alla normativa vigente. Tutte le informazioni le troverete sul Portale www.fli.it

L’iscrizione alla FLI comporta numerosi vantaggi oltre all’istruttoria per l’Albo: essere sempre informati sul panorama politico professionale e scientifico, Corsi FAD gratuiti, polizza assicurazione convenzionata, agevolazioni per Corsi, agevolazioni con Ditte specializzate. Se vogliamo contare di più, contiamoci ora.


 

Riforma Ordini. Il primo decreto attuativo!
Iscriviti alla FLI per sostenere il suo lavoro in questo importante momento di transizione e per seguire da vicino e con informazione i cambiamenti che aspettano tutti i Professionisti Sanitari in Italia.

Tratto da www.fli.it

E’ LEGGE!!!!

DAL 15 FEBBRAIO AL VIA L’IMPLEMENTAZIONE DELLA COMMISSIONE DI ALBO PER I LOGOPEDISTI AI SENSI DELLA LEGGE 3 GENNAIO 2018

E’ un’altra era quella che vi sarà da qui al futuro per le Professioni Sanitarie.

Dal 15 Febbraio 2018 entra in vigore la grande riforma delle Professioni Sanitarie che, per svolgere la loro attività,  dovranno essere  iscritte ai rispettivi Ordini. La Legge 3 Gennaio 2018 ex DDL Lorenzin, prevede una serie di Decreti Attuativi che stanno per essere emanati nei prossimi giorni. Il primo  riguarderà la istituzioni degli Albi e delle Commissioni di Albo per tutte le Professioni che non erano Ordinate. L’Ordine multialbo composto dai Tecnici di Radiologia Medica, dalle Professioni Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione rappresenta la vera novità per la sua complessa composizione  con  più Professioni ognuna con un proprio Albo.

Nel primo Decreto saranno previste  le norme transitorie che vedranno il coinvolgimento delle Associazioni maggiormente rappresentative  a fianco dell’Ordine per la implementazione e composizione delle Commissioni di Albo. Previsto un periodo di tempo utile per tale operazione per permettere a tutti gli esercenti le Professioni sanitarie di adeguarsi alla nuova Legge. La FLI continuerà in questo arco di tempo a fare da supervisione e facilitatore per la costituzione della Commissione Albo dei Logopedisti, fornirà  ogni informazione utile  ai Soci e anche ai Non Soci che volessero mettersi subito in regola con la normativa vigente.

Prevista anche una adeguata informazione da parte degli organismi istituzionali a tutti Cittadini ed Enti interessati. Con l’inasprimento delle norme contro l’abusivismo professionale ci auguriamo che finiscano le truffe ai Cittadini subite finora.
https://fli.it/2018/02/14/e-legge-dal-15-febbraio-al-via-limplementazione-della-commissione-di-albo-per-i-logopedisti-ai-sensi-della-legge-3-gennaio-2018/


 

Tratto da www.fli.it

Uscita il 31 gennaio in Gazzetta Ufficiale la Legge 3 dell’11 Gennaio 2018 entrerà vigore il prossimo 15 Febbraio, il cronoprogramma  per la costituzione di Albi e Ordini per le Professioni Sanitarie prende accelerazione al fine di dare efficienza alla riforma con la redazione dei Cedreti Attuativi.  La collaborazione tra Istituzioni (Ministero della Salute) ex Collegi e Conaps è già avviata e prevede una serie di incontri operativi che daranno sostanza agli atti amministrativi.
Le Associazioni maggiormente rappresentative come la FLI continuano la loro azione di governo della Professione operando un imponente censimento di tutti coloro già Soci, ma anche  di tutti coloro che non lo sono al fine di  costituire un Albo numeroso che possa operare quanto prima all’interno dell’Ordine previsto.
Iscrivetevi e fate iscrivere tutti i Logopedisti  dipendenti e libero professionisti, questo lo prevede la Legge al fine dell’esercizio professionale, l’Albo è in via di costituzione.
DDL Lorenzin Legge 3   11/01/2018
http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-01-31&atto.codiceRedazionale=18G00019&elenco30giorni=fa

Cari Colleghi,
Vi invitiamo a mantenervi aggiornati e a seguire le evoluzioni sul portale Nazionale www.fli.it e sul sito regionalewww.flipiemontelogopedia.it, oltre che sulla nostra pagina Facebook FLI Piemonte News.
Il Direttivo FLI Piemonte sta pensando di dedicare una pagina del nostro sito all’evoluzione in tempo reale dei lavori!
Rinnovare l’iscrizione e condividete le informazioni con chi non e’ socio!
hand-1917895__340

Tratto da www.fli.it
DDL LORENZIN E COSTITUZIONE ALBI E ORDINI: INIZIO LAVORI E CRONOPROGRAMMA PER I DECRETI ATTUATIVI.


Dopo l’Assemblea CONAPS e  l’incontro con il Ministro Lorenzin, si sono attivati gli incontri tecnici per l’attuazione e il cronoprogramma per la edizione dei Decreti attuativi.

L’unione di intenti ed il clima di cooperazione e collaborazione tra gli organismi preposti, fanno ben sperare in tempi rapidi per quanto possibile, per la costituzione di Albi e Ordini.

Ruolo fondamentale delle Associazioni maggiormente rappresentative nel monitoraggio e costituzione dell’Albo per l’Ordine multiproifessionale novità assoluta in questo nuovo panorama ordinistico.

Di seguito un articolo del Sole 24 Ore Sanità che riassume i vari passaggi ipotizzati.

http://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/dal-governo/2018-01-26/legge-lorenzin-decreti-attuativi-cantiere-mappa-nuovi-ordini-175038.php?uuid=AEgN2cpD

faq-2639668__340


 

Tratto da www.fli.it

FAQ SU DDL LORENZIN
La data del 22 dicembre 2017 farà storia per centinaia di migliaia di professionisti che da quasi vent’anni aspettavano l’istituzione di Albi e Ordini delle Professioni Sanitarie, tuttavia la riforma pone nuovi elementi di complessità, per questo la Federazione Logopedisti Italiani intende rispondere a domande più che legittime che ci vengono poste da più parti svolgendo  un ruolo di orientamento, informazione e indirizzo per tutti i professionisti che vogliono capire cosa è successo e cosa succederà.

La complessa vicenda del DDL, il suo avvicendarsi tra Camera e Senato, l’intrusione di emendamenti che nulla avevano a che vedere con gli Ordini purtroppo sono stati possibili per la vulnerabilità della politica e per i delicati equilibri che molte volte ne  hanno messo a rischio l’approvazione, hanno comunque superato i vari ostacoli per la sua realizzazione con un ampio fronte comune. Come Associazione, abbiamo la consapevolezza di aver contribuito ad una svolta epocale, dove Albo e Ordine saranno un contesto dignitoso ed equo dove tutti eserciteranno alle stesse condizioni che potranno essere sempre migliorate nel tempo.

Tiziana Rossetto

Presidente Federazione Logopedisti Italiani FLI

AVREMO DA SUBITO UN ALBO DEI LOGOPEDISTI?

SI!

La novità più importante è l’istituzione di un albo per ognuna delle professioni sanitarie, tra cui l’albo dei Logopedisti, per cui è necessario un decreto ministeriale attuativo da emanare entro 90 giorni dalla pubblicazione della legge in Gazzetta Ufficiale. In fase di applicazione del DDL l’Albo dei Logopedisti sarà istituito all’interno dell’Ordine dei “Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione”. Si tratta di un Ordine “multialbo” dentro cui vi saranno 19 Albi, uno per ognuna delle professioni sanitarie fino ad oggi regolamentate ma non ordinate, mentre Infermieri e Ostetriche avranno fin da subito il proprio Ordine come trasformazione degli attuali collegi. La sfida sarà quella della cooperazione e collaborazione in un sistema multiprofessionale che avrà pari rappresentatività.

AVREMO ANCHE UN ORDINE DEI LOGOPEDISTI AUTONOMO?

PER ORA SOLO A CERTE CONDIZIONI

Un emendamento dell’on. Carnevali, inserito alla Camera e contenuto come comma 9 lettera d) dell’art. 4 del testo approvato, prevede che “nel caso in cui il numero degli iscritti a un Albo sia superiore a cinquantamila unità (50.000), il rappresentante legale dell’albo può richiedere al Ministero della salute l’istituzione di un nuovo Ordine che assuma la denominazione corrispondente alla professione sanitaria svolta”. Finalmente ora sapremo il dato certo dei Logopedisti attivi e abilitati, anche se siamo ancora lontani dai 50.000 è pur sempre una prospettiva.

COSA CAMBIA NELL’IMMEDIATO PER L’ESERCIZIO PROFESSIONALE DEL LOGOPEDISTA?

NULLA!

Le norme che regolano l’esercizio della professione rimangono le stesse: i titoli abilitanti all’esercizio, l’esame di Stato Universitario, l’obbligo ECM, la necessità di dotarsi dell’assicurazione professionale rimangono esattamente gli stessi.

CONTINUO A ISCRIVERMI A FLI?

SI, È ASSOLUTAMENTE UTILE E IMPORTANTE!

FLI rimane l’Associazione rappresentativa con decreto ministeriale e continuerà l’azione istituzionale e politica a tutela e promozione della professione, garantendo tutte quelle azioni che porteranno alla istituzione del complesso sistema di Albo e Ordine: servirà un impegno molto strutturato che necessiterà ancora di un importante lavoro. Il DDL dispone che entro 90 gg dalla data di entrata in vigore della legge, siano istituiti gli Albi previsti, all’interno dell’Ordine: in questi primi mesi dell’anno FLI deve contare sul sostegno associativo di tutti noi per poter agire sulle forze politiche per non perdere ancora una volta questa occasione. Solo con il costante impegno diretto di tutti i responsabili FLI a livello nazionale e regionale, reso possibile dal sostegno che deriva dall’iscrizione dei soci, FLI avrà ancora la forza di sostenere il processo di istituzione dell’Ordine.

COSA CAMBIERÀ CONCRETAMENTE PER I LOGOPEDISTI CON L’ISTITUZIONE DELL’ALBO?

MOLTO!

In sintesi: maggiori strumenti, organizzazione (e risorse) a disposizione per la promozione e tutela della qualità professionale, lotta contro l’abusivismo che, combinato con l’inasprimento delle pene contro lo stesso reato previsto dall’art. 12 del DDL, contribuirà consistentemente alla riduzione o eliminazione di questa piaga; maggiori organismi a disposizione per la promozione della Professione; sia verso i cittadini che verso le istituzioni, vista la presenza obbligatoria di rappresentanti degli Ordini in organi istituzionali come il Consiglio Superiore di Sanità; maggiori mezzi  (e risorse) a disposizione per la difesa della Professione; in particolare si potrà intervenire con maggiore forza su molti problemi del quotidiano che incontrano i Logopedisti nei vari luoghi di lavoro spesso dequalificati e sottopagati, incrementare la cultura della logopedia  nelle aziende pubbliche, ottenere maggior riconoscimento di docenze universitarie e il rispetto di adeguati standard formativi universitari.

COSA CAMBIERÀ CONCRETAMENTE PER I CITTADINI CON L’ISTITUZIONE DELL’ALBO E DELL’ORDINE?

MOLTO!

I cittadini avranno a disposizione elenchi pubblici completi e ufficiali di chi è veramente logopedista. Quindi il cittadino potrà vedere direttamente sul sito dell’Albo chi è logopedista e chi no; si avrà maggiore certezza di rispetto delle regole del Codice Deontologico da parte dei professionisti, il quale avrà valenza normativa per tutti i professionisti e le cui violazioni potranno essere oggetto di sanzioni disciplinari interne all’Ordine; avranno neo-professionisti con livelli formativi maggiormente verificati e omogenei su tutto il livello nazionale, visto il maggior ruolo degli Ordini rispetto all’esame abilitante alla professione.

È VERO CHE L’ISCRIZIONE ALL’ALBO/ORDINE SARÀ OBBLIGATORIA?

SI VERO!

Ai fini dell’esercizio professionale l’iscrizione è resa obbligatoria dalla legge.